In diretta dalla City - avversione al rischio favorisce yen e chf

Inviato da Redazione il Mer, 25/08/2010 - 09:39

Da Londra un trader italiano di una banca internazionale, dietro la promessa dell'anonimato, ci guida sui mercati finanziari con il taglio operativo proprio di un professionista della finanza. Per mantenere intatta questa caratteristica si scelto di non filtrare il commento originale, conservandone quindi anche i tecnicismi. Ecco di cosa si parla oggi nelle sale operative della City. Buona lettura

1- DATI E MERCATI
Selloff generalizzato:
S&P -1.45%, Dow in intraday sotto 10000, Ice Brent cede il 1.30%, Vix a 27.50 (+7%). Al solito, acquisti di Treasury, Bund e Gilt: il 10Y in US e' ai minimi dal 2009: 2.4980%, -10 bps, ieri. Continua il flattening della curva US.

Nel Forex: nuovi minini per Eurchf e Usdjpy. La sterla e' venduta (Cable - 0.60%). Mentre, Eurusd si muove in intraday di una figura (max 1.2719) per poi ridiscendere. L'avversione al rischio alimenta acquisti di JPY e CHF.
 
In sostanza:
a) si moltiplicano i timori di "double dip" non solo in US ma anche in Europa (ieri per esempio: Stiglitz).
b) US Existing Home Sales negativi (sales a 3.83M contro attese di 4.65M): la reazione dei mercati e' negativa ma tutto sommato "composta".
c) non c'e panico: il VIX index e' ben sotto 30 (livello di di "red alert") e la vola su Eurusd rimane tutto sommato contenuta.
 
L'impressione e' che i mercati gia' "incorporino" molte news negative sul fronte macroeconomico. Tre, secondo noi sono le ragioni per acquistare "rischio" (sopratutto se gli asset sono a "distressed value", come alcune single stocks su equity in UK).
 
a) Sembra la classica situazione "everyone knows": tutti sanno che l'economia US sta peggiorando. Vendere perche' i dati macro peggiorano e' "superscontato".
b) Le corporates US sono in generale piene di cash e pronte a M&A (e perche' mai se le valutazioni sono overvalued?).
c) Il 2Y US treasury ha toccato i minimi dal 2009, il 30Y bund e' sotto il 3% ma il US Breakeven inflation rate a 5y "prezza" una inflazione al 2.5%: in altre parole i tassi reali sono in territorio pesantemente negativo. Il "risk basket" tornera' ad essere acquistato (sopratutto se non ci sara' una nuova recessione/deflazione).
 
Di conseguenza, secondo noi, nel Forex (nel medio): jpy e chf verranno venduti mentre l'Eur NON scendera' sotto 1.23/1.24.
 
2 - DATI OGGI
In US: Mortage applications, Durable Orders (importante!), New Home sales. In Europa: Ifo Index. Giornata di cosidetto recupero "tecnico"?c Sara' interessante vedere la reazione dei mercati in caso di Durable Orders negativi: quanto grande e' il "negativo" gia' prezzato?


Mr Rosebud
 
Se vuoi commentare l'articolo o approfondire/criticare le tesi esposte scrivi a
commenti@finanza.com. I commenti pi interessanti saranno pubblicati e riceveranno risposta compatibilmente con gli impegni professionali di Mr. Rosebud

COMMENTA LA NOTIZIA