1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

In diretta dalla City – Attesa per l’esito del meeting di Jackson Hole

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Da Londra un trader italiano di una banca internazionale, dietro la promessa dell’anonimato, ci guida sui mercati finanziari con il taglio operativo proprio di un professionista della finanza. Per mantenere intatta questa caratteristica si scelto di non filtrare il commento originale, conservandone quindi anche i tecnicismi. Ecco di cosa si parla oggi nelle sale operative della City. Buona lettura


 

1 – DATI E MERCATI
Mercati in fase di “wait-and-see”. Il clima rimane comunque di avversione al rischio.
 
– attesa oggi per il meeting a Jackson Hole: Bernake sancira’ il passaggio dal “Quantitative Easing-lite” al cosidetto “QE2”? Ossia, la Fed ricomincera’ ad acquistare Govies e Mortage-related securities nel tentativo di stimolare il lending (e l’economia US)?
– attesa per il US GDP del Q2 (sara’ sicuramente rivisto al ribasso, ma di quanto?).
 
Nei mercati:
– Equity “contrastati” (S&P -0.77%, Eurostoxx +0.75%)
– Ice Brent cresce del +1.90%, Copper +2.60%
– nel Forex, il “risk basket” guadagna marginalmente terreno: acquisti su Eur, Gbp, Aud, CE4 e un po’ tutte le commodity currencies. Venduti, invece, Usd e Jpy (che al momento sono percepiti come cross “safe haven”).
 
I mercati continuano ad essere fortemente correlati.
 
2 -Le domande che un po’ tutti si pongono sono:
 
a) Ci sara’ davvero una nuova recessione in US? Che impatto avra’ sui mercati?
b) La Fed e’ davvero pronta ad una nuova stagione di Quantitative Easing? Che conseguenze per il Usd e per Equity?
c) Quanto Cina e Asia stanno rallentando?
d) Ci sara’ deflazione in US?
 
Secondo noi:
 
– PER ora e’ prematuro parlare di nuova recessione: le corporate US sono infatti piene di liquidita’ e (speriamo!) riprenderanno presto ad investire e ristrutturare –> evento Usd negativo (Usd e’ per avversi ai rischi!).
– NON si ripetera’ il selloff su equity di fine 2008 (non ci sono segnali di panico) –> evento Usd negativo.
– La Fed varera’ un nuovo Quantitative Easing –> evento Usd negativo
 
Per questa ragione, secondo noi, difficilmente Eur scendera’ sotto 1.2400 (nonostante la Grecia, i gap strutturali e inattivismo della BCE e dei politici europei).
 
3 – DATI OGGI
Attesa per intervento di Bernanke, GDP in US e UK. Eventi potenzialmente “market mover”. Eurusd potrebbe scendere in area 1.2640. Equity sembrano impostati al ribasso.


Mr Rosebud
 
Se vuoi commentare l’articolo o approfondire/criticare le tesi esposte scrivi a
commenti@finanza.com. I commenti pi interessanti saranno pubblicati e riceveranno risposta compatibilmente con gli impegni professionali di Mr. Rosebud