1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

In corsa Finmeccanica e ST, debole Enel

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le due blue chip milanesi più ricercate sono state Finmeccanica e la controllata ST Microelectronics. Nel corso di un’intervista alla stampa estera, il presidente di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini, ha fatto sapere che nel prossimo anno il gruppo attivo nel settore avionico supererà gli 11 miliardi di euro di giro d’affari, grazie al consolidamento di EuroSystems e di AgustaWestland. Denaro sui titoli del comparto dell’editoria e in modo particolare su Rcs MediaGroup. Dopo i minimi dell’anno fatti registrare la settimana scorsa, il titolo Banca Fideuram è riuscito a terminare in netto progresso. Bene anche Alleanza Assicurazioni, nel giorno in cui il consiglio di amministrazione ha ufficializzato l’ingresso di Ugo Ruffolo come nuovo amministratore delegato e direttore generale della compagnia assicurativa. Tra le migliori blue chip si è messa in luce Generali. Il Leone di Trieste si prepara per tempo alla riforma previdenziale da cui si attende un flusso di denaro dai 6 agli 8 miliardi nel settore e non tralascia l’interesse per l’Europa dell’est da cui si attende un flusso di raccolta da 5 miliardi di euro entro il 2008. Gli ordini di acquisto hanno spinto in avanti anche i titoli del comparto della telefonia, Tim e Telecom Italia, che hanno beneficiato della revisione al rialzo del giudizio sul settore tlc europeo effettuata dagli analisti di Jp Morgan. La banca d’affari ha alzato il rating a “overweight” rispetto al precedente “neutral”. Tra i non numerosi titoli in ribasso il rosso più intenso è stato quello di Enel. Nel corso della conferenza stampa per la presentazione della vendita della terza tranche di titoli, l’a.d., Paolo Scaroni, ha avuto modo di precisare che il colosso elettrico si focalizza su quei paesi che iniziano il processo di liberalizzazione dei mercati, dove si cercano compratori e dove non si pagano goodwill. Debole anche Fiat, scesa nel corso della sessione al di sotto della barriera psicologica dei 6 euro, in attesa che giungano i dati sulle immatricolazioni in Italia nel mese di settembre.