In calo i tecnologici europei dopo deludenti conti Texas Instruments

Inviato da Redazione il Mar, 21/10/2008 - 11:20
Quotazione: STMICROELECTRONICS
Quotazione: TEXAS INSTRUMENTS
I deludenti risultati trimestrali e il debole outlook annunciati ieri sera da Texas Instruments spingono al ribasso l'intero comparto high tech europeo. In particolare, spicca il rosso di StMicroelectronics, il peggior titolo di Piazza Affari alle spalle di Parmalat. Le azioni del colosso italo-francese cedono oltre tre punti percentuali, scambiando a 6,315 euro per azione. Ma vediamo nel dettaglio i numeri trimestrali rilasciati dal colosso tecnologico americano. Quest'ultimo ha registrato nel terzo trimestre un utile netto in flessione del 26% a 563 milioni di dollari rispetto a 758 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente, mentre l'utile per azione (Eps) è calato del 31%, attestandosi a 43 centesimi contro i 52 centesimi riportati nello stesso trimestre 2007. In contrazione, come da attese, anche il fatturato, sceso dell'8% a 3,39 miliardi di dollari. E le prospettive future non sono certo migliori: i vertici di Texas Instruments vedono un fatturato compreso tra 2,83-3,07 miliardi di dollari nell'ultimo trimestre dell'anno in corso e un eps nel range 0,30-0,36 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA