1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Impregilo e Tiscali dettano legge a Piazza Affari, ancora giù Parmalat

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata sugli scudi per i telefonici europei e anche Telecom Italia ne ha approfittato (+2,88%). A riportare sotto i riflettori il comparto tlc un articolo del quotidiano Le Figaro che ha sostenuto che France Telecom starebbe studiando un’offerta per acquisire la compagnia telefonica TeliaSonera. Se dall’ipotesi si passasse alla realtà l’operazione darebbe vita al più grande fornitore di servizi Tlc in Europa. In Piazza Affari spicca poi il balzo di Tiscali (+11% a 2,33 euro). L’isp sardo sarebbe finito nel mirino del tycoon Rupert Murdoch. Che avrebbe dato mandato di advisor per acquisire l’operatore sardo a Morgan Stanley. L’offerta messa a punto dalla casa d’affari americana arriverebbe a riconoscere un valore di 3-3,3 euro per azione.
Seduta in spolvero anche per Impregilo (+7,03% a 3,8976 euro) che ha accelerato sul finale di seduta sulle parole del futuro premier, Silvio Berlusconi, che ha promesso una ripresa rapida del progetto per il Ponte sullo Stretto. Inoltre, secondo le ultime indiscrezioni Carlo Buora, ex vicepresidente di Telecom Italia, si potrebbe sedere al tavolo del consiglio di amministrazione di Impregilo.

Tra i pochi titoli in rosso spicca la giornata difficile di Parmalat (-3,33%). A pesare anche oggi sul la società di Collecchio la notizia arrivata da Oltreoceano sulla causa anti-Citi. Il giudice del tribunale del New Jersey ha deciso che Citigroup dovrà affrontare il processo per il presunto ruolo nel crack Parmalat, ma allo stesso tempo ha respinto le richieste del gruppo italiano, ritenendole eccessive. In molti si attendevano invece una transazione extracongiunturale da parte della banca Usa che nella sua storia ha sempre evitato di finire in tribunale.