Impregilo, slitta al 16 maggio stipula prestito salva-vita di 680 mln

Inviato da Redazione il Mer, 11/05/2005 - 10:31
Quotazione: IMPREGILO
La saga Impregilo si arricchisce di una nuova puntata. La data di stipula del prestito salva-vita della società leader nel settore delle costruzioni slitta per la seconda volta. La data buona diventa il 16 maggio. "Gemina e Igli hanno concordato un'ulteriore proroga del termine, fissato ora al 16 maggio 2005, per il verificarsi della condizione sospensiva relativa alla stipula di un contratto finanziamento-ponte di 680 milioni di euro, convertibile fino a un massimo di 500 milioni di euro in un finanziamento a medio-lungo termine, tra Impregilo e le banche finanziatrici, Banca Intesa, San Paolo Imi e Unicredit", recita il comunicato di questa mattina. Ma non è tutto: "è stato prorogato anche il termine per l'erogazione della prima tranche del finanziamento-ponte, anch'esso ora fissato al 16 maggio 2005". Le proroghe si sono rese necessarie dall'esigenza di introdurre una modifica indicata da Borsa Italiana che consiste nella necessità di indicare "che tale aumento di capitale, in presenza della clausola di recesso per eventuali accadimenti fortemente pregiudizievoli richiesta dalle banche costituenti il consorzio di garanzia, secondo usuale prassi di mercato, sia deliberato in forma scindibile, anzichè inscindibile come previsto inizialmente". Nell'attesa che l'inghippo sia risolto, Impregilo ha anticipato di aver già concordato con le banche finanziatrici la relativa documentazione contrattuale.
COMMENTA LA NOTIZIA