1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Impregilo, un long per chi ha coraggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In scia alla crisi libica, anche Impregilo paga pesantemente l’avversione degli investitori alle società attive nel Paese mediorientale. Il general contractor è senza dubbio particolarmente esposto nei confronti della Libia in termini di progetti futuri: alcuni analisti quantificano in circa l’11% del portafoglio totale le commesse nell’area. Impregilo, inoltre, è in lizza per aggiudicarsi la realizzazione della maxi autostrada da 1.700 chilometri finanziata dal governo italiano che dovrebbe attraversare il Paese da Est a Ovest. Il valore di questo progetto dovrebbe aggirarsi attorno ai 400-500 milioni di euro. Da un punto di vista operativo i ribassi odierni possono tuttavia essere sfruttati per implementare una strategie rialzista: tale considerazione, apparentemente irrazionale, sorge dalla constatazione che venerdì scorso i titolo avevano avuto la forza di chiudere con decisione sopra la soglia delle resistenze statiche di area 2,35 euro completando così un doppio minimo costruito a cavallo tra il maggio 2010 e appunto il febbraio 2011. Un interessante punto di ingresso può essere rappresentato da 2,315 euro, ossia all’altezza della trendline ascendente tracciata con i minimi dell’11 e del 31 gennaio, periodo durante il quale si è assistito al forte rally che ha portato alla violazione dei 2,35 euro. Sempre nelle vicinanze di 2,315 euro transita peraltro sul grafico giornaliero la media mobile a 14 periodi. In tal caso lo stop si avrebbe a 2,25 euro mentre il target iniziale è a 2,425 euro e quello secondario a 2,60 euro.