Impregilo: Ligresti fuori da Igli? Intermonte ci crede. Ecco perché -2

Inviato da Micaela Osella il Mar, 03/05/2011 - 10:42
Quotazione: IMPREGILO
Entro fine anno si potrebbe arrivare all'eventuale addio della famiglia Ligresti da Igli, la cassaforte che controlla il gruppo italiano delle costruzioni con il 29%, ha scritto il giornale di Confindustria. Gli altri soci, le famiglie Benetton e Gavio, sono al lavoro per vagliare una possibile spartizione della quota dell'ingegnere siciliano nell'ipotesi di una vendita del 33% di Igli da parte di Ligresti. Nel caso Atlantia non fosse interessata ad aumentare la propria quota, prosegue il quotidiano, la Argo Finanziaria dei Gavio sarebbe pronta a farsi interamente carico della quota dei Ligresti, arrivando al 66%. Se Atlantia e Argo Finanziaria pagano a Ligresti i il prezzo di carico, con un esborso totale di circa 57 milioni di euro raggiungono circa il 15% di Impregilo. "Questa operazione non ha impatto in termini economici per gli azionisti di minoranza di Impregilo. Tuttavia cambiano le prospettive, con un aumento notevole delle chance che si possa procedere ad una valorizazione degli assets di Impregilo", spiegano alla sim milanese. "Si potrebbe ipotizzare, in caso di positiva cessione della quota di Ligresti agli altri due soci, ad una successivo break up di Impregilo, oppure uno spin-off della parte costruzioni e/o un asset swap".
COMMENTA LA NOTIZIA