1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Impregilo: in testa al Ftse Mib con +3,94%, analisti tagliano target price dopo conti semestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Brilla Impregilo a Piazza Affari in scia ai conti semestrali che hanno battuto le attese degli analisti. Il fatturato si è mostrato in linea con le stime a 1 miliardo di euro contro i 991 milioni previsti. Meglio L’Ebit calato del 13% a 85 milioni, rispetto agli attesi 80 e il margine d’Ebit: 8,5% contro l’8,1% stimato. In flessione del 35% l’utile netto che si è attestato a 39 milioni di euro ma migliore delle attese ferme a 34 milioni attesi. In peggioramento la posizione finanziaria netta, sui cui hanno pesato i ritardi nei pagamenti in Venezuela: -559 milioni rispetto ai -510 previsti e i -444 del primo semestre 2010. “Il backlog costruzioni di fine giugno (9,4 miliardi) – commenta Equita in una nota odierna – non tiene in considerazione né il contratto da circa 5 miliardi da 7 anni per la realizzazione della Tav Milano Genova né dell’accordo per la costruzione e gestione della linea metropolitana 4 di Milano che prevede 870 di lavori da realizzarsi nell’arco di circa sei anni e mezzo. In luglio e agosto, il newsflow positivo ha riguardato anche la tangenziale
est esterna di Milano che ha ottenuto il via libera da parte del CIPE”, proseguono gli analisti. “Segnali confortanti arrivano anche da Fisia che è prima nella gara per un dissalatore da 1 miliardo di dollari in Arabia Saudita, mentre su Acerra Impregilo ha ricevuto assicurazioni dal Governo in merito alla mobilitazione dei fondi Fas per l’acquisto degli asset in Campania. “Confermiamo le stime operative cambiando il mix: più core e meno Fisia nella stima sul 2011. L’utile previsto per il 2011-2012 sale del 30% per un ricavo figurativo non cash da circa 25 milioni relativo all’affitto di Acerra”, concludono gli esperti di Equita che abbassano il prezzo obiettivo del 9% a 3,6 euro, confermando la raccomandazione d’acquisto (“buy”) sul titolo. Da Intermonte arriva il taglio del rating da outperform a speculative buy con target price che passa da 2,8 a 2,2 euro. “I risultati del primo semestre sono stati migliori delle attese, ma noi iniziamo a scontare sul 2012 uno scenario molto più cauto con taglio stime nell’ordine del 15%”, conclude il broker. In questo momento Impregilo guida il Ftse Mib con un rialzo del 3,94% a quota 1,714.