Impregilo in evidenza in Borsa dopo costituzione società italo-libica

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 30/08/2007 - 16:11
Quotazione: IMPREGILO

In una giornata ancora volatile per Piazza Affari che ha alternato le vendite agli acquisti durante tutta la seduta (l'S&P/Mib a +0,89% a 39842 punti in chiusura), Impregilo ha marciato con convinzione in territorio positivo. Il gruppo milanese si è messo in evidenta a Milano con un rialzo di oltre 4 punti percentuali (+4,19% a 5,249 euro per azione).

La spinta positiva arriva dalla notizia che la compagnia attiva nelle grandi opere ha costituito una società mista italo-libica, con la Lybian Development Investment, di cui Impregilo detiene il 60% delle quote. Un accordo che nasce con l'intento di  promuovere la progettazione e la realizzazione in Libia di piani di sviluppo nel settore delle infrastrutture e della costruzione di insediamenti urbani.
"Questo accordo - spiega Alberto Rubegni, amministratore delegato di Impregilo - permetterà di accelerare lo sviluppo delle nostre attività in Libia, un Paese con grandi potenzialità in cui Impregilo continuare a svolgere un ruolo centrale nella realizzazione degli importanti progetti di modernizzazione e di sviluppo previsti".

Ma per Impregilo la Libia rappresenta una vecchia conoscenza. In questo Paese, ha già una presenza consolidata visto che vi ha già operato con successo per vari decenni, maturando una importante esperienza tecnica e di conoscenza del territorio. Tra le realizzazioni più importanti gli aeroporti di Kufra, Benina, Misurata, El Wotia e Sirte, i porti di Ras Lanuf, Benghazi e Homs, i centri ministeriali e gli edifici del Parlamento libico a Sirte, i complessi industriali a Ras Lanuf e Misurata, gli impianti di trattamento delle acque di Sebha e Tobruk.
 
(Notizia aggiornata alle 17.35)
COMMENTA LA NOTIZIA