Impregilo: +4,33% sul Ftse Mib in scia a sentenza favorevole del Consiglio di Stato

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 16/09/2011 - 11:02
Quotazione: IMPREGILO
Ottima performance di Impregilo a Piazza Affari. Sul Ftse Mib il titolo è scambiato a 1,663 euro in rialzo del 4,33 per cento. Il Consiglio di Stato ha dichiarato valide le richieste della società di costruzioni relative all'attribuzione dei ricavi di vendita dell'energia elettrica prodotta dal termovalorizzatore di Acerra, inviando gli atti del procedimento alla Corte Costituzionale che si dovrà pronunciare sulla legittimità delle previsioni del decreto emesso dal Governo ad inizio 2010. In particolare il decreto ha stabilito che il termovalorizzatore venga gestito da A2a e che i ricavi finiscano alla Protezione Civile. In più Impregilo dovrà stipulare un contratto tra quest'ultima e la società energetica. È prevista inoltre l'individuazione da parte del Governo, entro la fine dell'anno, dell'amministrazione pubblica destinata all'acquisto del termovalorizzatore sulla base di una valorizzazione di 350 milioni fissata dall'Enea. Il contratto di affitto non è mai stato firmato proprio perché Impregilo si opponeva al decreto, sottolineando che lo stesso prevedeva di fatto un esproprio senza il contestuale riconoscimento di un indennizzo. "Dal punto di vista qualitativo - sostiene Equita nella nota raccolta da Finanza.com - la sentenza spinge lo stallo attuale verso una soluzione favorevole ad Impregilo (acquisto del termovalorizzatore da parte della regione Campania) come promesso da una recente lettera del Governo indirizzata al top management della società stessa", conclude il broker confermando la raccomandazione d'acquisto ("buy") sul titolo con target price a 3,6 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA