Immobiliare: via la retroattività, arriva il regime a scelta

Inviato da Marco Barlassina il Mer, 19/07/2006 - 11:29
Possibilità di scelta per le aziende e addio alla retroattività delle misure. In questo si sono concretizzati gli emendamenti presentati dal Governo al decreto Bersani-Visco nella sua parte riferita all'immobiliare. In particolare le aziende potranno continuare ad adottare il sistema dell'Iva o alternativamente optare per la tassa di registro. Nel caso l'azienda scelga di continuare a servirsi del regime Iva dovrà tuttavia versare all'erario anche un'imposta ipotecaria e catastale del 4%, che però (a differenza di quanto prevedevano le prime indiscrezioni) sarà ridotta al 2% nel caso di fondi immobiliari. L'imposta di registro nel caso di regime Iva sarà applicata nella misura fissa di 168 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA