Immobiliare: Nomisma, più deboli prospettive per 2013-2014

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 21/11/2012 - 18:14
Il terzo rapporto sul mercato immobiliare presentato oggi da Nomisma segnala come nel secondo semestre del 2012 l'andamento dicotomico di offerta e domanda si è ulteriormente accentuato, in particolare nel mercato delle abitazioni e, per il settore non residenziale, dei negozi e dei capannoni. Riviste al ribasso le previsioni per il prossimo biennio con il 2013 che dovrebbe sperimentare flessioni di oltre quattro punti percentuali in tutti i comparti del mercato. Nel 2014 il calo dovrebbe limitarsi al 2% con qualche primo lieve segno positivo che si dovrebbe intravede nel 2015. "Sul mercato immobiliare italiano - commenta Pietro Modiano, presidente di Nomisma - emerge un potenziale recessivo più di quanto rifletta la lenta erosione dei prezzi che, tuttavia, nell'ultimo quadriennio ha accumulato una discesa dei valori del 10-15%".
COMMENTA LA NOTIZIA