Immobili: cresciuti del 13% in dieci anni, boom in Umbria

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 11/08/2014 - 11:40
Sul territorio nazionale, gli immobili (edifici e complessi) censiti nel 2011 ammontano a 14.515.795, il 13,1% in più rispetto al 2001. LO ha reso noto l'Istat, precisando che la maggior parte (l'84,3%) è di tipo residenziale, in crescita dell'8,6% nel decennio. Da Nord a Sud, gli incrementi percentuali più marcati si segnalano in Umbria (+21,4%), Emilia Romagna (+17,9%) e Toscana (+17,5%).
Tra le abitazioni, il 77,3% risulta occupata da almeno una persona residente, il restante 22,7% è costituito da abitazioni vuote o occupate solo da persone non residenti. Con il 50,1% di abitazioni non occupate da persone residenti, la Valle d'Aosta è in testa alla graduatoria, seguita da Calabria (38,8%) e Molise e Provincia autonoma di Trento (37,1%).
COMMENTA LA NOTIZIA