Immatricolazioni due ruote in crescita anche ad aprile

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 03/05/2007 - 17:57
Quotazione: DUCATI MOTOR HOLD *
Quotazione: PIAGGIO

Il mondo delle due ruote impenna anche in aprile. Anche nel mese che si è appena concluso, le immatricolazioni sono salite del 2,6% con 49.013 veicoli venduti rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il dato più significativo è arrivato dall'incremento, pari al 13,2% (30.243 pezzi), che ha caratterizzato il segmento scooter. È quanto emerge dalla consueta fotografia mensile scattata dall'Associazione nazionale ciclo motociclo e accessori (Ancma). Brillanti le performance degli scooter di cilindrata medio alta da 300, 400 fino ai 500cc (+59,9%) seguito dai modelli di 125cc (+28,3%) e dai 250cc (+11,3%).

Note dolenti, invece, per le moto che hanno segnato una battuta d'arresto con 18.770 pezzi immatricolati, in calo del 10,8%. Tra i segmenti risultano positive le moto da turismo (+56%), le custom (+18.3) e le fuoristrada (+39,3%); mentre segnano il passo le naked (-14,6) e le sportive (-10,1%). Nel mondo della moto si deve sottolineare l'impennata delle cilindrate più elevate, oltre 1000cc (+30,3%) a scapito di quelle intermedie.
Confortante anche l'andamento delle consegne ai concessionari dei 50cc che con 12.891 pezzi ad aprile rilanciano la categoria. I primi 4 mesi dell'anno totalizzano 41.142 veicoli con una crescita del +8,8%. Infine, il totale mercato di tutte le 2 ruote a motore, sommando immatricolazioni e consegne di ciclomotori nel quadrimestre raggiunge 196.126 veicoli, +10,2% rispetto ai 177.988 dell'anno scorso (esclusi i veicoli delle Poste).

Reazioni contrastanti a Piazza Affari per Ducati e Piaggio. Se, infatti, il titolo della società di Borgo Panigale, nonostante la battuta d'arresto registrata in aprile dal segmento moto ha impennato, mettendo a segno un +3,45% a 1,50 euro per azione; quello del gruppo guidato da Roberto Colaninno, che avrebbe potuto beneficiare delle performance positive del comparto scooter, ha frenato bruscamente, lasciando sul parterre di Borsa il 3,03% a 3,6025 euro per azione.

Ducati continua a sgasare sul listino milanese, toccando i nuovi massimi degli ultimi 3 anni dopo aver agganciato la soglia di 1,50 euro. Il mercato ha applaudito l'ingresso nel consiglio di amministrazione di Gabriele Del Torchio, amministratore delegato di Ferretti Group, che ha preso il posto del dimissionario Roberto Maestroni. A Del Torchio sono state date le attribuzioni relative alla delega al coordinamento delle strategie di sviluppo della società in coordinamento con il cda ed il top management della società stessa.

COMMENTA LA NOTIZIA