1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Immatricolazioni: Csp, accelera il mercato dell’auto a giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Accelera a giugno il mercato dell’auto nonostante sulla domanda pesino diversi fattori di freno. E’ questa la fotografia scattata dal Centro Studi Promotor, commentando i dati diffusi ieri sera sulle immatricolazioni nello scorso mese. “Questa crescita – sottolineano i tecnici dell’istituto bolognese – è dovuta interamente agli incentivi alla rottamazione. I loro effetti compensano anche i fattori di freno a cui si accennava, fattori che si sono fatti particolarmente incisivi proprio in giugno”. Secondo il Csp il primo ostacolo al pieno sviluppo della domanda è stata l’attesa per il lancio della nuova Fiat 500. Un elemento che a loro avviso ha indotto i potenziali acquirenti di auto dei segmenti più bassi a rimandare decisioni d’acquisto già mature per poter valutare, prima di scegliere, anche la nuova Fiat 500. “Il secondo fattore di freno che sta agendo sul mercato è – continuano gli esperti – l’inasprimento della fiscalità sull’auto aziendale introdotto con la manovra finanziaria di fine 2006. Questa stretta fiscale ha determinato una sensibile contrazione delle vendite al comparto dell’auto aziendale, che vale più di un quarto del mercato complessivo”. La frenata della domanda, prosegue Csp, è stata particolarmente forte a giugno. Anche in questo caso si è creato infatti un “effetto attesa”. Si prevede a breve l’adozione da parte del Governo di una nuova normativa fiscale sull’auto aziendale che allenterà in maniera rilevante la stretta sulla deducibilità dei costi d’esercizio. L’attesa di queste misure fiscali, annunciate già da tempo, ha indotto molte aziende a rimandare decisioni di acquisto mature.