1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ifil avanza convinta dalle retrovie del listino

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ifil azzecca un’altra seduta sul listino. Il titolo della finanziaria di Fiat segna un rialzo dell’1,39%, scambiando a quota 3,19 euro. Vivaci gli scambi: sono, infatti, già passati di mano 1,3 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute che si limita a 3,3 milioni di pezzi. Anche Ifil risparmio dà buona prova di sé (+2,42%), portandosi a 3,09 euro. A dare una scossa positiva a Ifil l’indiscrezione di stampa che entro febbraio dovrebbero essere formalizzate le offerte vincolanti per l’acquisto dei grandi magazzini, Rinascente-Upim. Le voci di stampa sostengono che le cordate in gara siano molte. Volendo fare qualche nome e cognome si parla di Dubai Investments-Aedes, CvC-Morgan Stanley, Beni Stabili-BC Partners, Pirelli RE-Deutsche Bank e in gioco potrebbe entrare anche Galeries Lafayette. Tanti candidati renderebbero difficile la scelta. Il motivo? Le offerte per i magazzini di casa Agnelli sarebbero, infatti, decisamente generose: si parla di cifre che spaziano tra 800 ed 950 milioni di euro. Chiamati in causa alcuni analisti di una prestigiosa banca d’affari italiani, che preferiscono mantenere l’anonimato, si dichiarano stupiti di tanta manna “perché la valutazione appare molto superiore alle nostre ipotesi, che prevedevano un prezzo pari a circa la metà”. Fatti due conti, “il Nav di Ifil con una valutazione di Rinascente di 900 milioni di euro salirebbe a 4,9 euro per azione”, aggiungono. Dunque gli ordini di vendita fioccano.