Ifil: Akros storce il naso all'idea dell'arrotondamento quota Fiat

Inviato da Redazione il Ven, 01/07/2005 - 10:22
Gira voce che Ifil potrebbe acquistare azioni Fiat dopo la conversione del prestito convertendo risalendo così dal 22% al 25%. Secondo il tam tam di Borsa l'operazione sarebbe fatta dopo la conversione con un investimento di 150-200 milioni di euro. L'idea fa storcere il naso agli analisti di Banca Akros. "Nonostante sulla stampa si continui a parlare di un futuro arrotondamento della partecipazione in Fiat post conversione del
prestito convertendo a scopi antidiluitivi, attribuiamo a tale ipotesi una modesta probabilità", sostengono gli esperti. "A nostro avviso Ifil rimarrebbe comunque l'azionista di riferimento di Fiat, anche con una quota diluita al 22% e ciò perché le banche azioniste non rappresentano un soggetto unitario. Tenuto conto del probabile appoggio del SanPaolo-Imi giungeremmo comunque ad una quota di sicurezza, non molto distante dal 30%", aggiungono.
COMMENTA LA NOTIZIA