Ifi-Ifil, stipulato atto di fusione

Inviato da Redazione il Ven, 20/02/2009 - 11:42
Stipulato oggi a Torino l'atto di fusione per incorporazione di IFIL Investments (Ifil) in cocietà per azioni Istituto Finanziario Industriale (Ifi). L'atto stabilisce che dal 1 marzo 2009 decorrano gli effetti giuridici dell'operazione di fusione. Le operazioni effettuate dalla società incorporanda saranno imputate al bilancio della società incorporante dal 1° gennaio 2009. Dalla stessa data decorreranno anche gli effetti fiscali della fusione. A decorrere dalla data di efficacia della fusione l'incorporante modificherà la propria denominazione sociale in EXOR e procederà ad aumentare il proprio capitale sociale di 82.978.390 euro mediante emissione di 73.809.496 azioni ordinarie e di 9.168.894 azioni di risparmio del valore nominale di 1 euro cadauna da attribuire agli azionisti Ifil Investments nel rapporto di cambio di 0,265 azioni ordinarie EXOR per ogni azione ordinaria Ifil e 0,265 azioni di risparmio EXOR per ogni azione di risparmio Ifil. La fusione determinerà l'annullamento senza concambio delle azioni ordinarie e di risparmio Ifil detenute da Ifi e delle azioni proprie detenute da Ifil. Le azioni privilegiate IFI assumeranno la denominazione EXOR e continueranno ad essere negoziate sul Mercato Telematico Azionario. In data 16 febbraio 2009, Borsa Italiana ha emesso il provvedimento di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie e di risparmio della società incorporante sul Mercato Telematico Azionario.
COMMENTA LA NOTIZIA