1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

IEA: ridotta la capacità produttiva dell’Arabia Saudita (FT)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Agenzia internazionale dell’Energia taglia la capacità produttiva dell’Arabia Saudita. È quanto si legge in un articolo del Financial Times a firma di Javier Blas. Blas mette in evidenza come nel suo ultimo report mensile l’IEA (International Energy Agency) abbia ridotto la massima capacità produttiva saudita da 12 a 11,88 milioni di barili al giorno.

Secondo l’autore, il downgrade dell’IEA è importante per due ragioni “primo perché l’Arabia Saudita detiene virtualmente tutta la capacità produttiva supplementare dell’industria petrolifera, e quindi rappresenta l’unico cuscinetto possibile in caso di uno shock dal lato dell’offerta (come nel caso dell’Iran) […] secondo, l’IEA solo in rare occasioni negli ultimi 15 anni ha ridotto la stima sulla produzione saudita “. Il taglio è in linea con le stime fornite da Ali Naimi, Ministro del Petrolio saudita, che ha annunciato di poter incrementare la produzione fino a 11,8 milioni di barili al giorno “quasi immediatamente, basta girare alcune valvole”. “Il calo della produzione saudita -prosegue l’articolo- negli ultimi anni è stato mascherato dalla strategia espansiva del Regno”.