ICE acquisisce Nyse Euronext per $8,2 mld, presto Ipo del ramo europeo

Inviato da Floriana Liuni il Gio, 20/12/2012 - 15:24
Quotazione: NASDAQ OMX GROU
Quotazione: NYSE EURONEXT
Quotazione: NYSE EURONEXT
E' ufficiale: InterContinental Exchange acquisirà Nyse Euronext, la società che possiede il listino newyorkese, valutandola 33,12 dollari per azione, di cui 11,27 in cash e il resto in azioni ICE, per un totale di 8,2 miliardi di dollari, ad un premio del 38%. L'operazione dovrebbe portare gli azionisti del Nyse a possedere circa il 36% dell'ICE.

La notizia, che circolava già dalla mattinata, porta con sé la creazione di un operatore globale di prima grandezza nei mercati azionari, nei derivati e nel reddito fisso, con ICE che mette le mani anche sul mercato dei futures londinese, il Liffe.

Diverse trasformazioni si profilano nel futuro del gruppo: mentre saranno mantenute il brand e la sede storica del Nyse a New York, presto potrebbe arrivare l'Ipo di Euronext, che opera nei mercati del Vecchio continente e in particolare di Francia, Olanda, Belgio e Portogallo.

Quanto alla guida del nuovo gruppo, il presidente e CEO di ICE, Jeffrey Sprecher, manterrà la medesima posizione nella società dopo la fusione; l'attuale Ceo di Nyse Euronext, Duncan Niederauer, manterrà invece la carica per quanto riguarda il ramo newyorkese, mentre sarà presidente dell'intera compagnia. Quattro membri saranno aggiunti al board della nuova società.
L'operazione dovrebbe fruttare un aumento negli utili di oltre il 15% già nel primo anno di vita, con un dividendo che si stima in 300 milioni di dollari annui.

ICE è riuscita oggi a mandare in porto un deal che aveva già tentato di mettere a segno nel 2011, quando, alleatasi con Nasdaq OMX, aveva tentato la scalata alla società che possiede il listino di New York per 11 milioni di dollari. Ad attirare l'operatore di Atlanta era il business dei derivati; a Nasdaq sarebbe rimasto il controllo del mercato azionario. Nyse Euronext tuttavia aveva respinto l'offerta, preferendo allearsi con Deutsche Boerse.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA