1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Icap: +34% profitti nella prima metà dell’esercizio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Icap, il maggior broker mondiale per le transazioni tra banche, archivia nella prima metà dell’esercizio profitti in crescita del 34%. A contribuire al risultato è stato il crollo del mercato del credito che ha dato fiato allo scambio di energetici, bond e loro derivati. I ricavi netti di Icap sono saliti a 80,1 milioni di sterline dai 59,9 milioni dello scorso anno. Il broker londinese spiega che il suo sistema computerizzato per lo scambio di valute e bond, il business più fruttuoso, ha generato entrate per 126 milioni di sterline, ovvero il 46% in più rispetto al 2006. Icap ha tra l’altro tratto beneficio dalla volatilità del mercato: i prodotti del broker britannico, infatti, mirano a proteggere l’investitore dalle perdite in portafoglio. “La maggiore attività di luglio e agosto, sulla scia della crisi subprime, è stata notevole”, dichiara Michael Spence, il ceo di Icap.