Hong Kong, dove il dollaro americano è ancora forte (Fondionline.it) -2

Inviato da Redazione il Mar, 12/06/2007 - 09:47
Il trend seguito dal dollaro di HK è stato a dir poco bizzarro rispetto a quanto si è visto sui mercati valutari internazionali. Il dollaro statunitense ha continuato a vivere una fase di debolezza, perdendo terreno nel cross con il renminbi cinese. Il dollaro di Hong Kong ha invece continuato ad indebolirsi contro la valuta nordamericana. Secondo gli esperti locali, la debolezza della valuta è una conseguenza diretta dell'eccesso di liquidità presente nel mercato. Fin dalla metà del 2006, la Federal Reserve non ha apportato alcuna variazione ai tassi di interesse Usa.
Nello stesso periodo, i tassi di HK -che in teoria dovevano rimanere agganciati a quelli statunitensi- hanno registrato un continuo calo. I titoli di Stato a breve termine (con scadenza semestrale) emessi dal Tesoro Usa offrono un rendimento del 5,25%. I pari durata emessi da Hong Kong rendono il 3,72%. Inoltre, l'eccesso di liquidità ha svolto una funzione pilota per il listino azionario. (segue).
COMMENTA LA NOTIZIA