Holding, nella top ten di Ubs le favorite sono Cir e Ifil

Inviato da Redazione il Mar, 24/05/2005 - 17:39
Quotazione: EXOR PRIV
Quotazione: CIR
Puntare sulle holding. La proposta arriva oggi da una merchant bank autorevole: Ubs. "I titoli delle holding hanno sovraperformato il mercato italiano di circa il 36% negli ultimi due anni", esordiscono così nella nota raccolta da Finanza.com gli esperti della casa d'affari. E la festa sembra che non sia ancora finita. "I fattori chiave sono la riforma sulla tassazione delle aziende del 2004, i mercati azionari e il virtuoso ciclo delle attività liquide e corporate", snocciola il broker. "Le holding possono essere viste come dei warrant sui listini o delle controllate quotate. In mercato rialzista tendono a chiudere a sconto sulla valutazione dei loro asset, mentre accade l'opposto in un mercato in cui domani il toro", spiegano gli analisti. Nella giostra di chi scende e chi sale Ubs mette al gradino più alto Cir e Ifil con rating buy e target price rispettivamente a 2,75 euro e a 4 euro. Stessa musica per Italmobiliare (buy) con prezzo obiettivo a 55,8 euro, mentre in coda Ifi bollata reduce (titolo da ridurre in portafoglio) con target price a 10,2 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA
Vaxdo scrive...
ultimodea scrive...
birbaccione67 scrive...
pimpa scrive...