1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

High yield bond, M&G Investments: rischi recessione non ancora prezzati da mercato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Crisi immobiliare uguale recessione. L’attuale situazione del mercato immobiliare Usa mostra una marcata difficoltà del mercato immobiliare con un eccesso di case, vendite in calo e prezzi degli immobili che stanno calando. Storicamente questo si è verificato in conseguenza o in coincidenza di una recessione, sottolinea Richard Woolnough, gestore dell M&G Optimal Income Fund. Quali sono le conseguenze per le obbligazioni high yield? è la domanda che si pone lo strategist di M&G, rimarcando come esista una stretta correlazione tra le obbligazioni high yield e la crescita economica. “Una forte crescita coincide con utili elevati, scarsi casi di insolvenza e contrazione degli spread delle obbligazioni high yield – rimarca Woolnough -. In fasi di recessione economica, un numero maggiore di società tendono ad assumere l’amministrazione fiduciaria e gli spread delle obbligazioni high yield si allargano (ad esempio, gli investitori si aspettano rendimenti maggiori per compensare il considerevole rischio di insolvenza delle loro obbligazioni)”. L’analisi dell’esperto di M&G Investments fa presente come la crescita degli Usa è stata inferiore al trend per circa un anno, ma gli spread dei titoli high yield hanno raggiunto i loro valori più bassi proprio a maggio 2007. “Gli spread sono aumentati fino a un certo punto durante l’estate, ma sono ancora vicini ai minimi storici. Considerando che la crescita dell’economia statunitense potrebbe cadere verso lo zero e raggiungere forse livelli ancora più bassi, i trend passati suggeriscono che le obbligazioni high yield statunitensi dovrebbero rendere in media circa il 12%, non l’8%. Una correzione di questa grandezza nel corso di un anno potrebbe provocare rendimenti negativi a due cifre”, è la previsione di Woolnough.