Hfe: dati vendite complessivamente deboli, ma potevano essere peggiori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“I dati delle vendite al dettaglio Usa risultano complessivamente deboli: ma potevano essere decisamente peggiori”. Questo il pensiero di Ian Shepherdson, capo economista di High Frequency Economics che ha così commentato la crescita pari allo 0,3% registrata dalle vendite al dettaglio a gennaio, un dato migliore rispetto al -0,2% stimato dagli analisti. Le vendite al dettaglio escluso il settore auto sono contestualmente cresciute dello 0,3%, poco sopra al consensus. Le vendite ex auto di novembre e dicembre sono però state riviste al -0,1%.