1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Hfe: Cpi Usa riduce isteria su inflazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Non ci sono possibilità che il dato core sarà così soft nella lettura del prossimo mese, ma forse almeno parte dell’isteria sull’inflazione può ora calmarsi”. E’ questo il commento a caldo di Ian Shepherdson, capo economista di High Frequency Economics sui dati relativi ai prezzi al consumo negli Stati Uniti di febbraio mostratisi invariati. Il dato complessivo era atteso in crescita dello 0,3% dopo il +0,4% di gennaio. Invariato anche il dato al netto delle spese per alimentari ed energia. Le attese erano per un incremento dello 0,2% dal +0,3% di gennaio.