Hewson (Cmc Markets): solo le payrolls potrebbero far tornare l'appetito per il rischio

Inviato da Luca Fiore il Gio, 01/07/2010 - 12:35
L'asta a 3 mesi di ieri della Bce ha registrato una richiesta di liquidità decisamente inferiore ai pronostici, una circostanza che ha permesso alla moneta unica di riguadagnare posizioni; grazie ad un roll-over sotto le attese, le tensioni sullo stato di salute degli istituti di credito europei si sono così allentate. È quanto rileva nel suo commento al mercato Forex, Michael Hewson, Market Analyst di Cmc Markets. Il pound invece ha registrato qualche presa di profitto, dopo che la "colomba" Posen ha bilanciato le dichiarazioni da "falco" del collega nel comitato di politica monetaria della Banca d'Inghilterra, Andrew Sentence.

Ma, rileva Hewson, l'appetito per il rischio resta comunque fragile; la stima Adp di ieri, secondo la quale a giugno il settore privato statunitense avrebbe creato "solo" 13 mila posti di lavoro contro i +60 mila del consenso, e l'annuncio di Moody's sul possibile taglio della tripla A spagnola, non hanno fatto altro che rinforzare questo atteggiamento.

Non è riuscito a cambiare le carte in tavola il dato sul Pmi cinese, sceso più delle attese a 52,1 punti, ed in questo momento, per Hewson, solo i dati sull'andamento del mercato del lavoro statunitense a giugno (in calendario per domani) potrebbero riportare in auge la richiesta di asset rischiosi. Intanto oggi l'antipasto è rappresentato dalle nuove richieste di sussidio e dell'Ism manifatturiero.
COMMENTA LA NOTIZIA