1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Hera: FSI entra nel capitale della multi utility, previsto investimento fino a 100 mln di euro

QUOTAZIONI Hera
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Oggi Hera ha accettato la proposta del Fondo Strategico Italiano Spa (FSI), holding di partecipazioni controllata al 90% da Cassa Depositi e Prestiti, che disciplina termini e condizioni dell’ingresso di FSI in Hera con una quota che potrà arrivare fino a circa il 6%. “L’accordo sottoscritto -si legge nel comunicato diffuso dalla multi utility- prevede che l’ingresso di FSI avvenga apportando nuove risorse finanziarie al Gruppo mediante la sottoscrizione dell’eventuale inoptato (ovvero mediante l’acquisto dei diritti di opzione) di un aumento di capitale in opzione per massime 80 milioni di azioni, da deliberarsi entro i prossimi dodici mesi e da eseguirsi a valle del completamento degli atti relativi all’integrazione con Acegas Aps”.

“L’accordo sottoscritto con FSI prevede che i soci di Hera, attraverso un’opportuna delibera assembleare, assegnino una delega al Consiglio di Amministrazione per deliberare un aumento di capitale in opzione, a condizioni di mercato, per massime 80 milioni di azioni a fronte del quale vi è un impegno di FSI ad apportare, a termini e condizioni dell’accordo, risorse fino ad un massimo di 100 milioni di euro mediante sottoscrizione dell’eventuale inoptato del predetto aumento di capitale ovvero previo acquisto dei relativi diritti di opzione”. L’impegno di FSI è, tra l’altro, condizionato al conseguimento di una quota di capitale di circa 3% mediante sottoscrizione dell’inoptato, ovvero all’acquisto di diritti di opzione detenuti dai soci di Hera che consentano di sottoscrivere almeno il 2,6% del capitale .