Gtech acquista Igt per 4,7 miliardi di euro e lascia Piazza Affari

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 16/07/2014 - 09:45
Quotazione: GTECH

Gtech ha sottoscritto un accordo con International Game Technology (Igt), leader globale nel settore dei casinò e del social gaming con sede a Las Vegas, Nevada, Usa. E' quanto si legge in una nota. Ai sensi di tale accordo, Igt e Gtech confluiranno in una holding di nuova costituzione di diritto inglese (NewCo). Per ogni azione ordinaria di Igt, i loro azionisti riceveranno 13,69 dollari in contanti e 0,1819 azioni di NewCo (concambio soggetto ad aggiustamento), per un importo complessivo di 18,25 dollari per azione. Agli azionisti di Gtech verrà assegnata una nuova azione ordinaria di NewCo per ogni azione Gtech posseduta. Il valore complessivo dell'operazione è di circa 6,4 miliardi di dollari (4,7 miliardi di euro, al cambio di 1,36), comprensivi della stima di circa 1,75 miliardi di dollari (1,29 miliardi di euro) di debito netto esistente in Igt. La società prevede che entro il terzo anno dal perfezionamento della fusione si possano generare oltre 280 milioni di dollari (oltre 200 milioni di euro) di sinergie annue.

Il gruppo risultante dalla fusione avrebbe più di 6 miliardi di dollari di ricavi  e più di 2 miliardi di dollari di Ebitda sulla base dei dati aggregati degli ultimi 12 mesi al 31 marzo 2014, a tassi di cambio correnti. E' previsto che la nuova entità generi un flusso di cassa significativo e l'operazione sarà immediatamente accrescitiva a livello di cash Eps. Più nel dettaglio dell'operazione, la componente in azioni del prezzo di acquisto è soggetta ad aggiustamento che può oscillare del 15% in più o in meno (collar), sulla base del prezzo delle azioni di Gtech prima del perfezionamento dell'operazione, con pagamento in contanti a favore degli azionisti di Igt nella parte inferiore del collar. L'operazione prevede inoltre un meccanismo opzionale per gli azionisti Igt che potranno scegliere di ricevere un corrispettivo tutto in azioni, tutto in contanti o misto, secondo i criteri di ripartizione previsti nell'accordo di fusione.

Igt e Gtech, prosegue la nota, confluiranno in una holding di nuova costituzione di diritto inglese con sede nel Regno Unito e sedi operative a Roma, Las Vegas e Providence,  quotata esclusivamente presso il New York Stock Exchange (Nyse). Le azioni di Igt cesseranno di essere negoziate al Nyse e le azioni di Gtech cesseranno di essere negoziate presso la Borsa Italiana. Subito prima della fusione di Gtech in NewCo, quest'ultima trasferirà le proprie attività italiane a una società di diritto italiano interamente controllata che, successivamente all'efficacia della fusione, sarà controllata da NewCo. E' previsto che l'operazione, che è stata approvata all'unanimità dai consigli di amministrazione di entrambe le società, si completi nel primo o secondo trimestre del 2015.

"Questa operazione migliora in modo radicale la nostra capacità di competere in questo business", ha commentato Marco Sala, amministratore delegato di Gtech. "La limitata sovrapposizione de rispettivi prodotti e clienti di Gtech e Igt garantirà alla società nata dalla fusione una posizione da leader in tutti i segmenti del mercato dei giochi. La nuova società accrescerà la nostra presenza  internazionale e, grazie ad una gamma completa di offerta e a un solido rapporto con i clienti, avrà competenze uniche per cogliere  le convergenze in atto tra i diversi segmenti di gioco a livello mondiale. La nostra competenza in tutti i settori e la maggiore capacità di investire in Ricerca e Sviluppo migliorerà l'esperienza di gioco e porterà benefici a tutti i nostri clienti, siano essi governi o altri operatori.  Questa operazione migliorerà anche in maniera significativa la nostra generazione di cassa e la nostra solidità finanziaria, generando sinergie di costi e di ricavi chiare e raggiungibili".

COMMENTA LA NOTIZIA
Barry scrive...
porchetto scrive...
Mc Afee scrive...
nuggets scrive...