1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Gruppo Campari vende brand Carolans e Irish Mist per 165 mln$ a Heaven Hill Brands

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gruppo Campari ha siglato un accordo per la cessione dei brand Carolans e Irish Mista Heaven Hill Brands, tramite la vendita del 100% del capitale sociale della società interamente controllata TJ Carolan & Son Ltd. In una nota stampa la società guidata da Bob Kunze-Concewitz precisa che il corrispettivo dell’operazione (ossia l’enterprise value) è di 165 milioni di dollari in assenza di cassa o debito finanziario e salvi i consueti meccanismi di aggiustamento prezzo, con il closing dell’operazione previsto il prossimo primo agosto. Il business ceduto comprende i marchi Carolans Irish Cream e Irish Mist (Irish Mist Liqueur e Irish Mist Whiskey), il magazzino e asset produttivi.

Nell’anno fiscale concluso il 31 dicembre 2016 Carolans e Irish Mist hanno registrato vendite nette totali pari a 34 milioni di euro e un margine di contribuzione (margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni) pari a 16,3 milioni. Le vendite dei brand rappresentano circa il 2% delle vendite totali di Gruppo Campari nell’anno 2016. Campari ricorda che gli Stati Uniti rappresentano il mercato principale per i brand, con un peso pari al 70% delle vendite nell’anno 2016. Il controvalore totale dell’operazione corrisponde a un multiplo di circa 9 volte il margine di contribuzione.
Nell’ambito della transazione e con efficacia a partire dalla data del closing, Gruppo Campari e Heaven Hill Brands hanno stipulato un accordo di distribuzione esclusivo pluriennale, in base al quale Gruppo Campari continuerà a distribuire Carolans e Irish Mist nei mercati internazionali al di fuori degli Stati Uniti.

“Con questo accordo, continuiamo a razionalizzare il nostro portafoglio non strategico e aumentare il focus sui marchi spirit prioritari, in particolare negli Stati Uniti, mercato chiave e principale area geografica del Gruppo”, afferma l’a.d. Bob Kunze-Concewitz, aggiuggendo che “grazie a questa cessione, possiamo accelerare ulteriormente la riduzione del nostro indebitamento finanziario. Dall’inizio del 2016 abbiamo ceduto attività non strategiche per un valore complessivo di circa 260 milioni di euro.”