Gros-Pietro: "Nessuno spezzatino per Autostrade"

Inviato da Redazione il Mer, 02/08/2006 - 08:30
I vertici di Autostrade escono per la prima volta allo scoperto sul ruolo che la Regione Lombardia si è candidata a sostenere in tema di gestione di tratte autostradali. E' stato il presidente, Gian Maria Gros-Pietro a rompere il silenzio e a rispondere punto su punto alle proposte fatte nei giorni scorsi da Roberto Formigoni, presidente della Lombardia. "Non cederemo le nostre concessioni" è stato il messaggio di Gros-Pietro, che in questo modo sembra voler sgombrare il campo dalle ipotesi di fare uno "spezzatino" della società Autostrade accarezzate da molti operatori del settore e non. "Se la proposta - ha detto il manager, a margine dell'iniziativa "Cortina incontra", riferendosi al progetto di Formigoni - va intesa nel senso che la Regione diventi ente concedente in luogo dello Stato noi non abbiamo niente da dire; per noi che il concedente sia l'Anas o la Regione non fa nessuna differenza purché siano chiari i termini. Se invece la Regione volesse diventare oltre che concedente anche concessionaria di autostrade, si troverebbe in una situazione di conflitto di interesse e di confusione".
COMMENTA LA NOTIZIA