Il greggio risale ma l’Agip taglia di tre centesimi

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La rete di distribuzione a marchio Agip decide di ridurre di tre centesimi il prezzo della benzina, anche se il petrolio torna a superare i 72 dollari per barile. Lo ha comunicato Eni in una nota diffusa ieri e ha poi aggiunto”in relazione all’andamento in atto del mercato internazionale dei prodotti e coerentemente con la propria politica di massima attenzione alla clientela, a distanza di una settimana dalla precedente riduzione, l’Eni provvede a un nuovo ribasso del prezzo della benzina». I prezzi di listino consigliati, sulla rete di distribuzione del Cane a sei zampe, sono per la benzina senza piombo di 1,343 euro/litro (1,322 euro/litro al fai da te), per il Diesel 1,223 euro/litro (1,202), per il Blu diesel di 1,256 euro/litro (1,235) e per il Blu super di 1,386 euro/litro (1,365). Il prezzo di listino consigliato del Gpl rimane invariato a 0,649 euro/litro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…