Greggio in calo di un punto percentuale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La tempesta tropicale Wilma fa meno paura e le quotazioni petrolifere reagiscono inserendo la retromarcia. Appare infatti ormai improbabile che Wilma possa giungere nell’area del Golfo del Messico minacciando gli impianti petroliferi della zona. Al Nymex di New York il light sweet viene attualmente scambiato a 63,40 dollari al barile, in calo dell’1,5% rispetto ai valori di apertura.