1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Greenspan: nessuna bolla sulle azioni, piuttosto fate attenzione alle obbligazioni governative

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Più che del mercato azionario, c’è da preoccuparsi di quello obbligazionario. Parola di Alan Greenspan, ex numero uno della Federalo Reserve, che in una intervista ha lanciato l’allarme non tanto sulle azioni, sebbene continuino a salire (ieri l’indice Dow Jones ha chiuso su un nuovo massimo storico) bensì sui prezzi delle obbligazioni governative. E’ lì il rischio bolla, che quando scoppierà farà male a tutti.

“I tassi di interesse sono troppo bassi e quindi insostenibili nel lungo termine – sostiene Greenspan – E quando si alzeranno, probabilmente lo faranno abbastanza velocemente. Stiamo vivendo una bolla, non sulle azioni, ma sulle obbligazioni”. Sebbene il consensus a Wall Street sia per tassi bassi ancora a lungo, Greenspan avverte che invece si alzeranno più rapidamente del previsto in quanto l’era delle politiche monetarie accomodanti è finita, con la Fed che prevede di normalizzare il suo bilancio e le altre banche centrali che parlano di ridurre gli stimoli. Senza contare che entro il 29 settembre il Tesoro americano dovrà prendere una decisione sulla questione del’innlazamento del tetto sul debito atteso. Ed è solo questione di tempo prima che le pressioni inflazionistiche colpiscano il mercato dei bond. “Ci stiamo muovendo verso una fase diversa dell’economia, verso una stagflazione che non si vedeva dagli anni ’70 – prosegue Greenspan – E questo non è positivo per i prezzi degli asset”.