1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

La Grecia torna a far paura, Piazza Affari chiude in ribasso. Male le banche -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso in scia ai rinnovati timori che hanno colpito la Grecia. Durante il fine settimana sono circolate numerose indiscrezioni, dal possibile aumento del pacchetto di aiuti da 110 milardi di euro fino alla possibile uscita di Atene dall’euro. Quest’ultima ipotesi è stata smentita categoricamente dal portavoce del Governo tedesco. Nel pomeriggio Standard & Poor’s ha tagliato il rating sul debito ellenico a B da BB-. Il declassamento è motivato dalla crescente convinzione che Atene otterrà il prolungamento della scadenza del debito da 80 miliardi di euro, erogato attraverso la Commissione Europea, cui seguirà un’analoga richiesta ai creditori commerciali. Secondo gli analisti dell’agenzia in un secondo tempo potrebbe essere chiesta ai creditori di Atene una ristrutturazione del debito pari al 50% o anche di più per riportare l’indebitamento a un livello sostenibile con il potenziale di crescita dell’economia greca. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto l’1,31% a 21.666 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dell’1,25% a quota 22.393.