Grecia: Mps, necessità di un prestatore di ultima istanza per i Paesi membri

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 10/02/2010 - 16:45
Ciò che di sicuro la questione greca fa emergere è la necessità di alcune riforme a livello europeo e di una entità che faccia da prestatore di ultima istanza per i Paesi dell'Unione. Ne è convinta Lucia Lorenzoni dell'area research, intelligence e investor relations di Mps. "Più che di salvataggio, parlerei di un intervento che l'Europa avrebbe già dovuto eseguire da tempo - spiega l'esperta durante l'intervista telefonica - in quanto oltre a un organismo di controllo, l'Europa avrebbe dovuto già creare un fondo di ultima istanza per quelle economie europee in difficoltà". Non solo. La situazione della Grecia mette in evidenza il bisogno di riforme all'interno della Comunità. "Da una parte i Paesi membri hanno una comune politica monetaria dettata dalla Bce, dall'altra però manca loro una comune politica fiscale", sostiene Lorenzoni.
COMMENTA LA NOTIZIA