1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Grecia, il mercato dei bond sovrani che ha fatto meglio in Europa

Un ulteriore assist è arrivato di recente, con alcuni gestori di fondi che hanno deciso di vendere questi titoli di stato per posizionarsi su quelli ellenici.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato dei bond sovrani che ha fatto meglio in Europa? Quello della Grecia, come dimostra perfettamente il grafico qui sotto.

Dall’inizio dell’anno, i titoli di stato greci hanno garantito un ritorno di quasi il 17%, il più alto tra i bond di altri paesi come Portogallo, Irlanda, Spagna. Chi ha puntato sulla Germania ha, invece, perso, così come chi ha puntato sui Gilts UK.

Gli investitori scelgono dunque la Grecia, nonostante il quadro economico sia tutto fuorché confortante e i timori sulla sostenibilità della ripresa, una volta terminato l’attuale piano di salvataggio nel 2018, restino.

Il trend potrebbe tuttavia continuare visto che, come ha riportato Bloomberg qualche giorno fa, diversi gestori di fondi hanno lasciato il Portogallo per la Grecia, alla ricerca di titoli di debito più rischiosi e per questo con rendimenti più appetibili.

La decisione è stata presa soprattutto alla luce dell’annuncio di S&P Global Ratings, che lo scorso 15 settembre ha rivisto al rialzo il rating sul debito sovrano portoghese, rimuovendo il giudizio junk per la prima volta in più di cinque anni.

Mark Dowding, di BluBay Asset Management, ha fatto a tal proposito notare che il Portogallo “non presenta più rendimenti molto alti”. Tutt’altro, anzi, visto che i tassi dei bond a due anni rendono meno di zero.

Il paese, insomma, non è più fonte di lauti guadagni e Dowding, la cui società gestisce asset per un valore di $51,7 miliardi, ha sottolineato nell’intervista a Bloomberg che “abbiamo preferito Cipro e la Grecia al Portogallo”.

Ha ridotto la propria esposizione al Portogallo anche Old Mutual, dopo il rally definito “incredibile” dal gestore Nicholas Wall, degli ultimi trimestri.

Lo scorso 22 settembre i rendimenti dei bond decennali portoghesi erano al 2,42%, quasi dimezzati dal record in un anno testato a marzo, al 4,33%. I tassi portoghesi a due anni sono a -0,02%, a fronte del 2,91% dei bond greci a due anni.