Grecia: Ing vede il piano francese troppo complesso, rischio di bassa adesione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il piano proposto ieri dalla Francia riguardante il coinvolgimento volontario delle banche e degli istituti finanziari al salvataggio della Grecia appare agli occhi di Ing troppo complesso. Le banche transalpine hanno proposto di reinvestire il 70% dei bond in scadenza, di cui il 50% in titoli trentennali e il restante 20% in titoli a cedola zero di alta qualità. I rendimenti dei titoli trentennali avrebbero una componente variabile indicizzata alla crescita del prodotto interno lordo ellenico. “Vista la sua complessità e la lunga estensione temporale, la probabilità che le banche europee partecipano a questo piano di rollover decade”, commentano oggi gli analisti di Ing, rilevando inoltre che “il valore attuale netto dei flussi di cassa lasceranno gli investitori meno abbienti e di conseguenza le agenzie di rating considereranno ciò come un default”.