Grecia ancora sotto la lente dell'Ue; a Bruxelles arriva il commissario per verificare i conti

Inviato da Redazione il Mer, 20/01/2010 - 08:53
La Grecia avrebbe detto sì, ma ancora non c'è una presa d'atto ufficiale, una sorta di limitazione della sovranità nazionale in ambito statistico e dovrebbe accogliere nel board del suo istituto nazionale di statistica un rappresentante permanente della Commissione europea. E' quanto trapela da fonti dell'Ecofin. Sul tavolo dell'Ecofin ieri, infatti, c'era in primo piano il problema dei dati statistici falsificati che la Grecia ha inviato per il periodo 2005-2008 e che l'Eurostat, l'ufficio statistico della Ue, non aveva avallato. La Commissione Ue la settimana scorsa aveva infatti reso pubblico un rapporto in cui si sottolineava come principale causa dell'inaffidabilità statistica greche l'attuale sistema, che non garantisce l'indipendenza, l'integrità e la responsabilità delle autorità statistiche nazionali.
COMMENTA LA NOTIZIA