Il grande shopping è con i petrodollari: arabi a caccia di ghiotti affari in Europa

Inviato da Redazione il Ven, 24/07/2009 - 08:24
Mentre Stati Uniti ed Europa arrancano ancora sotto il peso della crisi economica, i tycoon arabi fanno shopping per mezzo mondo. L'epilogo della Dinasty automobilistica tedesca, che regola i conti tra le famiglie Piech e Porsche e i loro alfieri manageriali, è avvenuta guarda caso sotto le insegne dell'ennesimo investitore mediorientale che non lesina pur di entrare in un marchio di lusso a quattro ruote. Ma è solo l'ultimo tassello di un puzzle che annuncia la discesa in campo degli sceicchi. Cominciò quattro anni fa Mubadala, società di Abu Dhabi che fece follie per avere il 5% della Ferrari. Ma si trattava di soli 120 milioni di euro, niente rispetto a quello che ha reso possibile la crisi globale. A marzo il fondo sovrano, sempre di Abu Dhabi, ha pagato 2 miliardi per essere primo socio di Daimler (Mercedes) con un 9% che supera il 7% del Kuwait.
COMMENTA LA NOTIZIA