La grande Coalizione si spacca su Opel, la Merkel strizza l'occhio all'offerta Fiat

Inviato da Redazione il Lun, 25/05/2009 - 08:44
Quotazione: FCA CHRYSLER
Si lavora intensamente sulle sponde del Reno per trovare una posizione univoca sull'affaire Opel. Dalla Germania rimbalzano le notizie di posizioni diverse della grande Coalizione sull'offerta da appoggiare per l'acquisizione di Opel. Secondo il tabloid Bild il governo tedesco si riunirà di nuovo oggi per discuterne. Il ministro dell'Economia, Karl-Theodor zu Guttenberg, dovrebbe presentare all'Esecutivo della cancelliera Angela Merkel una prima valutazione delle offerte ricevute. Ma trovare un accordo su quale sia la migliore non sarà facile: la Merkel guarderebbe con maggiore interesse il piano Fiat per salvare Opel perché respinge i progetti di licenziamenti di Magna nel Nordreno-Westfalia. La posizione della Merkel sarebbe in sintonia col quella del governatore dello Stato (Bundesland) il più popoloso, cuore industriale della Germania, Juergen Ruettgers, suo compagno di partito. Il governatore dell'Assia, Roland Koch, vede invece con favore il piano Magna. La sfida tra le case automobilistiche in corsa per conquistare Opel continua così, a tiro incrociato. Mentre sullo sfondo resta l'ipotesi che Opel sia condotta verso un'insolvenza controllata, come incalza il ministro dell'Economia, il conservatore bavarese barone Karl Theodor zu Guttenberg.
COMMENTA LA NOTIZIA