1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Gran Bretagna: esito elezioni non aiuta un’economia Uk già sotto stress

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’esito delle elezioni britanniche, con i conservatori di Theresa May che non sono riusciti ad aggiudicarsi la maggioranza assoluta dei seggi, rischia di creare ulteriori problemi anche all’economia britannica, già in affanno negli ultimi trimestri. Di contro la Borsa di Londra potrebbe trovare una buona sponda nell’indebolimento della sterlina.

“L’esito delle elezioni non aiuta un’economia britannica già sotto stress”, sottolineano Léon Cornelissen e Lukas Daalder, rispettivamente Chief Economist e Chief Investment Officer di Robeco. Il PIL del primo trimestre è cresciuto solo dello 0,2% contro lo 0,6% per l’Unione europea. L’inflazione del Regno Unito è in aumento, recentemente ha toccato il 2,7% (al di sopra dell’obiettivo del 2% della Banca d’Inghilterra) e i salari reali sono in declino. “Questo risultato non promette bene per gli investimenti nel Regno Unito, sia esteri che domestici – argomentano i due esperti di Robeco – a causa della continua incertezza, anche se l’indebolimento della sterlina attenuerà in qualche modo il colpo. Un motivo per cui l’economia britannica ha continuato a fare bene dopo il risultato del referendum sulla Brexit è stato il fatto che una sterlina debole ha incentivato le esportazioni e la crescita economica”. In tal senso una Sterlina più debole può aiutare le esportazioni, per cui il FTSE non si ballerà molto.
Sul fronte Brexit, il tono dei negoziati potrebbe cambiare a causa del risultato elettorale. “Se si guarda l’esito, sembra che ai britannici non piacesse la posizione di una Hard Brexit intrapresa dalla May ma così come nelle urne, si ha la risposta a una domanda ma non un’altra: quello che vogliono gli inglesi è ancora da scoprire”, concludono Léon Cornelissen e Lukas Daalder.