Governo: Zanonato, Pil tornerà a crescere entro fine anno. Impegno a togliere Imu su prima casa

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 19/08/2013 - 13:35
Dopo Enrico Letta, oggi al Meeting di Rimini è la volta di un altro esponente di spicco del Governo. Il ministro per lo Sviluppo economico, Flavio Zanonato, intervenuto alla manifestazione organizzata da Comunione e Liberazione si è detto ottimista sul futuro dell'Italia. Zanonato ha infatti dichiarato che il Pil tricolore tornerà a crescere tra la fine dell'anno e l'inizio del 2014 sottolineando come la flessione del Prodotto interno lordo sia diminuita nel corso degli ultimi mesi.
 
La prima lettura del Pil relativo al secondo trimestre ha evidenziato l'ottavo trimestre consecutivo in recessione per l'Italia, la peggiore striscia negativa dal 1990. Il calo del Pil è stato pari allo 0,2% rispetto al -0,6% registrato nei primi tre mesi del 2013. Il dato ha comunque superato le attese degli analisti che si aspettavano una flessione dello 0,4% su base trimestrale.
 
Tornando al Meeting di Rimini, Zanonato si è poi soffermato sul nodo Imu che dovrà essere sciolto entro il 31 agosto. Secondo il ministro, una soluzione verrà trovata entro fine mese o nei primi giorni di settembre anche se non si sa ancora se il tema Imu verrà affrontato nel Consiglio dei Ministri in calendario venerdì 23 agosto. Subito dopo il ministro, intervistato da Rai News 24, ha dichiarato che l'impegno preciso è quello di togliere l'Imu sulla prima casa e il Governo troverà una soluzione in questa direzione. 
 
Zanonato ha poi anticipato che in autunno il Governo varerà un nuovo pacchetto di provvedimenti economici, all'interno del quale è previsto un abbassamento significativo del costo dell'energia elettrica.
COMMENTA LA NOTIZIA