1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Governo Usa stanzia primi 125 mld $ per entrare nel capitale di nove banche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Washington bussa alle porte di Wall Street e vara il primo stanziamento da 125 miliardi di dollari per entrare nel capitale dei principali istituti bancari statunitensi. La manovra sarà realizzata sfruttando parte dei 700 miliardi previsti dal piano Paulson e verrà accompagnata da garanzie sul debito di nuova emissione bancaria e dall’acquisto dei “commercial paper” da parte della Federal Reserve. “Non si tratta di prendere il controllo del libero mercato ma di salvaguardarlo”, ha spiegato il presidente degli Stati Uniti, George W. Bush. La prima fase dell’operazione prevede l’acquisto di quote in 9 istituti tra cui Citigroup, Wells Fargo, Jp Morgan, BofA/Merrill Lynch, a ognuna delle quali andranno 25 miliardi di dollari. Dieci miliardi a testa per Goldman Sachs e Morgan Stanley, mentre Bank of New York Mellon e State Street Corp. incasseranno rispettivamente 3 e 2 miliardi. Il governo acquisterà azioni privilegiate senza diritto di voto e con dividendo annuale del 5%. L’adesione al programma è volontarie e le banche dovranno scegliere entro il prossimo 14 novembre.