1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Il governo scommette sui rigassificatori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il governo Prodi ha ormai messo i rigassificatori definitivamente al centro della proprie strategie energetiche di lungo termine. E’ stato unanime il consenso dei ministri al ruolo degli impianti di lavorazione del gas liquido come elemento di flessibilità tra offerta e fabbisogno. Si è dunque parlato di 4-5 strutture per le quali è prevista una vera e propria corsia preferenziale. “Non siamo contro i rigassificatori – ha detto Alfonso Pecoraro Scanio – se inseriti in una strategia nazionale dell’energia che preveda anche il risparmio energetico e l’impulso delle rinnovabili. Adesso vedremo quali sono i progetti con le migliori garanzie: dal punto di vista ambientale, da quello della sicurezza e dal punto di vista del consenso degli enti locali”. L’esecutivo non ha poi mancato di sottolineare l’importanza del parallelo sviluppo di termovalorizzatori, nonché sulla necessità di maggiori interventi sul risparmio energetico e di attenzione ai vincoli imposti dal protocollo di Kyoto. Per fronteggiare poi le esigenze dell’inverno ormai alle porte, il governo si è orientato verso per un potenziamento degli stoccaggi, nonché su una linea comune con l’Eni a favore di un atteggiamento più attento nei confronti dei produttori di energia elettrica.