Il governo apre il dossier delle frequenze tv

Inviato da Redazione il Mer, 07/06/2006 - 08:59
Il governo si appresta a mettere le mani su una delle questioni più dibattute della scorsa legislatura, quella delle frequenze tv e della legge Gasparri. Il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha annunciato ieri un primo censimento delle frequenze televisive che dovrà essere concluso nel giro di otto mesi e che sarà seguito da nuove norme per porre un tetto al loro possesso. L'iniziativa, presa di comune accorso con il garante per le Comunicazioni e con il presidente dell'Authority Calabrò, potrebbe portare alla "restituzione delle frequenze non utilizzate o non razionalmente utilizzate". Il censimento delle frequenze, ha spiegato il ministro consentirà di "ridurre le posizioni dominanti". Gentiloni ha inoltre annunciato che il governo è intenzionato a "porre dei limiti Antitrust alla capacità trasmissiva", oltre a quelli pubblicitari introdotti dalla Gasparri.
COMMENTA LA NOTIZIA