Il governo aiuterà Fiat, ma senza intervenire

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata di incontri per l’ad Fiat Sergio Marchionne ieri a Roma, con il ministro del Welfare Roberto Maroni, il sottosegretario Gianni Letta e i ministri Domenico Siniscalco (Economia) e Antonio Marzano (Attività produttive). Il risultato finale è l’appoggio del governo per l’azienda torinese e la sensazione che ci si stia muovando dietro le quinte nell’attesa della soluzione della vertenza con Gm. Esclusi in ogni caso interventi diretti nel capitale della società che sarebbero ritenuti inopportuni dalla stessa Fiat e “rottamazioni con scopi energetico-ambientali” che potrebbero favorire la concorrenza. Fanno sentire la loro voce anche i sindacati che chiedono un tavolo di concertazione con azienda, governo e banche.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…