1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Google: ricavi record, nel 2012 superata quota 50 miliardi di dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Google non delude. Il motore di ricerca numero uno al mondo ha snocciolato una trimestrale sopra le attese e ha chiuso il 2012 con ricavi mai visti prima. Numeri che hanno scaldato il titolo nella sessione after hours. L’azione ha infatti segnato un balzo superiore a 5 punti percentuali.

Nel quarto trimestre del 2012 gli utili sono cresciuti a 2,89 miliardi di dollari, 8,62 dollari ad azione, rispetto ai 2,71 miliardi, o 8,22 dollari ad azione registrati nel corrispondente periodo dell’anno passato. I ricavi si sono attestati a 11,34 miliardi, in netto rialzo rispetto agli 8,13 miliardi del periodo di riferimento. Gli analisti si attendevano utili pari a 10,47 dollari per azione su ricavi pari a 12,34 miliardi.

Forti incassi sono stati raggiunti nel core business, con i ricavi da pubblicità che sono saliti di oltre il 20% a 12,91 miliardi di dollari nel trimestre. E come se non bastasse, l’amministratore delegato di Google, Larry Page, ha sottolineato come per la prima volta nella storia i ricavi hanno toccato quota 50 miliardi di dollari in un intero esercizio. Un risultato niente male in nemmeno 15 anni di vita.

Non poteva iniziare meglio la stagione dei conti delle aziende dell’alta tecnologia. Sempre ieri, dopo la chiusura del mercato, anche IBM, un’altra regina dell’hi-tech, ha riportato risultati migliori delle attese e previsioni oltre le più rosee aspettative: nel 2013 l’utile per azione è atteso a 16,70 dollari contro i 16,63 dollari del consensus. Ed entro il 2015 la società ha l’obiettivo di un Eps di 20 dollari per azione.

Oggi sarà la volta di Apple. Mentre domani toccherà a Microsoft. E si vedrà se le grandi regine americane dell’hi-tech riusciranno a sbancare, trainando l’intera stagione delle trimestrali a stelle e strisce.