Google a prova di crisi: utili e ricavi trimestrali migliori delle attese

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 17/10/2008 - 09:56
I positivi risultati trimestrali di Google colgono alla sprovvista Wall Street. Mentre le turbolenze sui mercati azionari mondiali non accennano a placarsi, con la parola recessione ormai sulla bocca di tutti, il re dei motori di ricerca americano prova a rassicurare i suoi investitori.
"Un buon trimestre con un solido traffico e una crescita dei ricavi in tutte le maggiori aeree geografiche grazie alla forza delle attività pubblicitarie e di ricerca", commenta a caldo Eric Schmidt, amministratore delegato di Google.
Ma veniamo ai numeri. Il colosso di Mountan View ha registrato nel terzo trimestre, chiuso il 30 settembre, un utile netto pari a 1,35 miliardi, ovvero 4,24 dollari per azione, da 1,25 miliardi, ovvero 3,92 dollari per azione, nello stesso periodo dell'anno passato. Il giro d'affari è salito fino a toccare quota 5,54 miliardi di dollari, in rialzo del 31% rispetto allo stesso trimestre 2007 e del 3% rispetto al precedente trimestre. Escluse le poste non ricorrenti, Google ha annunciato profitti trimestrali pari a 4,92 dollari per azione. Il mercato in media ha stimato profitti escluse le poste non ricorrenti pari a circa 4,74 dollari per azione.

Mentre nel quartier generale di Google rimangono realistici circa lo stato di salute in cui versa l'economia globale, hanno annunciato che la crisi non li fermerà. Come precisato in una nota stampa diffusa ieri, continueranno a gestire il gruppo guardando al lungo termine, guidando i miglioramenti nell'ambito della ricerca e della pubblicità, investendo nel futuro anche in aree di crescita, quali le imprese e la telefonia mobile".

Che Google sia il primo motore di ricerca al mondo ha trovato un ulteriore conferma sempre ieri. Nel giorno della presentazione dei conti del terzo trimestre la sede britannica del gruppo guidato da Schimdt ha ricevuto una visita speciale:  quella della regina Elisabetta in persona che non ha mai fatto mistero della sua passione per tutto quello che è il mondo tecnologico. Per l'occasione è stata creata una pagina ad hoc, disegnata in modo da rappresentare la testa della regina e la sua corona nelle lettere della home page di Google.

COMMENTA LA NOTIZIA